About us

la nostra storia

Le Grotte del Piccione

La nostra storia

dal 1930

Le Grotte del piccione è uno dei locali storici piu noti durante il periodo della dolce vita. Venne aperto nel 1930 da Giovanni Gabrielli che per ricreare l’ambiente delle grotte fece costruire mura ed archi con i mattoni recuperati dalle case abbattute da Benito Mussolini per creare la via dei fori imperiali, e fece affrescare le pareti con vedute dei monumenti romani. Il ristorante divenne il preferito dell’alta societa e dei personaggi famosi in visita a roma, aveva un orchestra ed una pista da ballo ma non potè chiamarsi night – club perché il fascismo proibiva le parole straniere. Un vecchio registro dalle pagine ingiallite, conservato da un figlio di Gabrielli riporta le firme di Giovanni Agnelli, Josephine Baker, Eduardo De Filippo, Walt Disney, Ettore Petrolini, Luigi Pirandello, Arturo Toscanini, Trilussa. Venne la guerra e quando nel 1944 gli alleati entrarono a roma il locale venne requisito dagli inglesi che lo usarono come mensa per i militari.

le Grotte del Piccione

dal 1946

Nel 1946 Piero Gabrielli riprese l’attivita dandole nuova fama. Roma era diventata la “Hollywood sul Tevere” e Tutte le stelle andavano a “Le Grotte del Piccione”, vi cenarono Tyrone Power e Linda Christian; e Gregory Peck ed il regista William Wyler vi festeggiarono la fine del film “Vacanze Romane”. Erano gli anni della Dolce Vita e vecchie foto in bianco e nero dei paparazzi ci mostrano ai tavoli Maurizio Arena, Vittorio De Sicsa, Franco Interlenghi, Antonella Lualdi Elsa Martinelli, Pier Paolo Pasolini, Carlo Ponti e Alida Valli e sul vecchio registro firmarono Paola Borboni, Tony Dallara, Aldo Fabrizi, Nino Manfredi, Mina, Renato Rascel, Mario Riva, Enrico Maria Salerno ed Ugo Tognazzi. Il locale era tra i piu famosi Night Club di Roma quelli dove suonavano le celebri orchestre di Carlo Loffredo, Fred Buscaglione, I Campioni e cantarono Gino Latilla, Fred Buongusto, Peppino Di Capri, Don Marino Barreto jr. In un libro scritto da Maurizio Costanzo si trovano anedotti riguardanti il famoso CAB 37 situato nelle cantine de Le Grotte dove si esibivano personaggi come Pippo Franco, Gigi Proietti alle prime armi. Dal 1990 il ristorante è gestito dalla famiglia Caprioli che ne porta avanti la gloriosa tradizione con una cucina di ottimo livello. Ancora adesso per chi entra la prima volta nel locale sembra ancora di respirare l’ aria di quei tempi ormai andati, passano gli anni e i personaggi continuano a preferire la cucina de Le Grotte, come si puo vedere sui muri pieni di foto.

Il locale

nel cuore di roma

“Le Grotte è nel cuore di Roma in Via della Vite, 37 a pochi passi dalla famosa scalinata di Piazza di Spagna e via dei Condotti. Il locale è aperto tutti i giorni con una cucina Italiana e Internazionale, arrivi giornalieri di pesce fresco e pizzeria con forno a legna sia a pranzo che a cena. In estate è possibile mangiare all’aperto nella terrazza esterna; Inoltre all’interno troverete due ampi saloni sui quali si affacciano tre palchetti con dipinti murali che ricordano la “vecchia Roma”, oltre a due salette riservabili per feste o cene private.”

(c) 2020 Ristorante Le Grotte 
Via della vite, 37 – 00187 Roma

Email: ristorantelegrotteroma@yahoo.it

orari: da martedì a domenica
dalle 12:00 – 24:00

Telefono: +39 06 679 5336